Perché Ingegneria

Il mondo in cui viviamo è sempre più indirizzato verso una continua evoluzione in campo scientifico, economico e sociale. La tecnologia caratterizza ogni parte della nostra vita, e la scienza è in grado di raggiungere importanti risultati in tempi molto brevi. L’ingegnere, attraverso una conoscenza trasversale in campo scientifico ed economico, ha il compito di far fronte alle necessità che il mondo manifesta.


Laboratori, pratica e teoria

I corsi di studi di ingegneria non si studiano solo sui libri. Per ogni corso vengono previste numerose attività formative che contribuiscono in maniera fondamentale all’apprendimento dello studente. Le attività previste sono:

- Prove di laboratorio
- Esercitazioni in classe
- Homework
- Analisi e dimensionamento di impianti
- Visite a laboratori di ricerca
- Tirocini e stage

Attraverso queste attività gli studenti possono eseguire esperimenti nei laboratori, esercitarsi in classe con l’aiuto dei docenti, analizzare impianti di vario tipo, conoscere i ricercatori all’interno dell’università e le attività da loro svolte.

Formazione multilaterale

Un laureato in ingegneria industriale deve saper affrontare i problemi che gli si pongono utilizzando la conoscenza interdisciplinare acquisita.

Attraverso tale formazione, un ingegnere industriale sarà in grado di:

-verificare e progettare macchine o componenti meccanici
-analizzare problematiche di processo nella produzione industriale,
-verificare e progettare sistemi energetici
-gestire processi industriali

Alto tasso di occupazione...

Le statistiche riportano dati molto netti riguardo il tasso di occupazione degli ingegneri, grazie alla loro versatilità, i laureati in ingegneria possono contare su un tasso di occupazione tra i più alti, sia in Italia che all’estero.

Circa il 94,3% dei laureati in ingegneria ha un lavoro stabile a cinque anni dalla laurea , con una componente femminile in forte ascesa. Essi sono una componente altamente specializzata della forza lavoro e saranno il motore dello sviluppo futuro del paese.

Le conoscenze acquisite dal laureato in ingegneria industriale gli consentono di svolgere attività professionali in diversi ambiti: stabilimenti di industrie meccaniche ed elettromeccaniche, impianti per la produzione di energia lettrice, imprese impiantistiche ed imprese manifatturiere, aziende pubbliche e private di servizi, società di ingegneria, enti pubblici e privati operanti nel settore dell’approvvigionamento energetico.